L’ex difensore biancoceleste Gabriele Podavini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky:

"Grazie a tutti per gli auguri, è passato tanto tempo. Festeggerò domenica con la mia famiglia. L'importante è la salute, so che oggi poi è anche il compleanno del mitico Manzini. Maurizio è come il Colosseo biancoceleste. Sto vedendo i Mondiali, il calcio mi piace sempre guardarlo.

Il tempo scorre inesorabile, è l'unica cosa che non si può fermare. Oggi sono anche due anni dalla scomparsa di Diego Armando Maradona, ricordo quando lo affrontai ai tempi della Lazio e ci segnò direttamente da calcio d'angolo. Il campionato riprenderà a gennaio dopo questa sosta insolita, che permetterà alle squadre di recuperare i calciatori infortunati.

Sto seguendo la Lazio, mi piace molto Zaccagni: salta sempre l'uomo, è indispensabile e fondamentale come Immobile. Mattia è fondamentale per il gioco di Sarri, sta anche segnando di più rispetto al passato. Ciro invece bisognerebbe clonarlo, purtroppo gli anni passano per tutti e non è mai facile da rimpiazzare.

Mi piace anche Provedel, un ottimo portiere. Anche Lazzari sta facendo bene, giocando ogni tre giorni è sempre difficile recuperare: se potessi, gli regalerei il mio piede destro (ride, ndr) per crossare al meglio quando arriva sul fondo, come facevo io. L'affetto dei tifosi lo sento ancora oggi e mi fa sempre emozionare".