A margine della Partita per la pace, Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“Quando si parla di tematiche simili cerchiamo di essere sempre in prima fila, di dire la nostra e di farci sentire ad alta voce. Noi cerchiamo di fare il nostro. L’incontro con il Papà è stato emozionante, non ero pronto al fatto di dovergli parlare e fare un discorso davanti a lui. Lo racconterò ai miei figli, è stata una bella emozione che non capita tutti i giorni, sono davvero felice, spero di insegnare loro tutte queste belle cose. Queste iniziative sono la cosa più bella per la società e spero che siano di insegnamento per tutti.

Per me conta molto essere il capitano della Lazio. Ci sono grandi responsabilità di cui vado fiero e sono felice che la Società partecipi a iniziative in questo tipo che possono aiutare il prossimo. Ne vado fiero e sono orgoglioso di quello che abbiamo costruito ad oggi e del fatto che il Papa mi abbia dato la benedizione per la gara di oggi.

Un ricordo e un pensiero va a Diego. È stato il più grande in questo sport, siamo felici di avere la sua benedizione. Sappiamo quanto ci teneva a questa partita e sicuramente sarà orgoglioso di quello che abbiamo fatto oggi. Con Klose ci siamo scambiati due parole, niente di che. Ci siamo salutati, ero felice di vederlo”.