Stefano De Martino, Direttore della comunicazione biancoceleste, è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM:

"La vittoria di ieri è stata incredibile, è arrivato un successo incredibile, con una partita nella partita. Sono quei match che ti riconciliano con le emozioni del calcio, la classifica è molto corta con un campionato anomalo ancora lungo. Ho letto qualche polemica su un presunto rigore negato al Torino, con ricostruzioni abbastanza fantasiose. Non credo che ci siano stati due pesi e due misure. Domani ci sarà un'altra vigilia contro lo Zenit, una gara importante dall'assoluto valore internazionale. Ci permetterà di accrescere il nostro bagaglio culturale. Sarà una partita che, in caso di risultato positivo, potrà dire molto.

Poi avremo la Juventus, prima della sosta. Finalmente Inzaghi ha recuperato molti calciatori e può allenare il gruppo al completo. Molti nuovi acquisti, penso a Pereira, iniziano a farsi notare, così come Hoedt, Akpa Akpro, Fares e Muriqi. La Società raramente ha sbagliato operazioni di mercato, questo conta. C'è una miopia della stampa italiana quando si parla di Lazio, a differenza di quella internazionale. C'è chi dice che la Lazio nasconde le comunicazioni, cosa sbagliata: ricordo che la Lazio è quotata in Borsa, quindi risponde dei propri comportamenti al mercato. Chi parla da fuori non conosce le regole, abbiamo sempre rispettato tutti i protocolli e le norme. Per le positività non è la Società a dover indicare nomi e cognomi.

L'aereo personalizzato? Sarà una grande novità, che trasmetteremo presto sui nostri canali ufficiali. La crescita dei nostri numeri nell'ultimo anno sul sito scopre un vaso di Pandora, conferma che la Lazio ha utenti e numeri reali. I nostri dati ci dicono che i nostri lettori sono vivi, ci seguono, così come i nostri follower sui social, a differenza di altre squadre. La Lazio ha avuto un ingresso all'interno del proprio sito del +437%, come testimoniato da 'Il Sole 24 ore'. Il cammino è quello giusto, c'è tanto da migliorare ma leggere questi dati fa piacere".