Il tecnico della Lazio Women Massimiliano Catini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky:

"Quella di sabato in Coppa Italia è stata una buona prestazione, sicuramente dai due volti considerando che  abbiamo un po’ pagato l’esordio con vari innesti. Nel primo tempo la Ternana ha messo in atto un buon pressing, poi nella seconda frazione c’è stato un palleggio importante da parte nostra che deve diventare un elemento costante. Questa vittoria ci darà fiducia e soprattutto minuti nelle gambe perché è stata una sfida complicata dal punto di vista agonistico. Sarà difficile per tutti portare a casa un risultato positivo dal loro campo. Da ciò che vediamo sul campo possiamo affermare che abbiamo margini di crescita. Siamo a un buon punto perché quattro calciatrici provenienti dalle nazionali ci hanno raggiunto solo dieci giorni fa. Dobbiamo lavorare sul campo.

Siamo ancora in una fase di rodaggio, stiamo smaltendo i carichi di lavoro messi in azione nel corso della preparazione. Quest’anno la società ha lavorato bene sul mercato mettendo  a disposizione una rosa con caratteristiche che ci permettono di avere varie alternative. Non escludo cambi in vista dell’esordio in campionato.

Abbiamo mantenuto la stessa impostazione di lavoro, aggiornandoci e studiando nuove tecniche per la preparazione e le esercitazioni con le varie giocatrici. Sarà un campionato affascinante, ci confrontiamo spesso con gli allenatori delle squadra e abbiamo tutti un’idea simile. Sarà un campionato difficile, ogni domenica si sfidano formazioni importanti e blasonate. Faremo di tutto per essere protagonisti. Per quanto riguarda il calendario dico che bisogna affrontare tutti avendo, magari però anche un pizzico di fortuna. Iniziare il campionato un inizio con gare di media intensità può rappresentare un piccolo vantaggio. La poi sarà poi come si arriverà agli scontri diretti.

Lo scorso anno è stato una grandissima esperienza per tutti, abbiamo capito che il calcio femminile è in continua evoluzione ed è necessario adeguarsi. Dobbiamo farne tesoro nonostante la retrocessione. Vogliamo migliorarci abbassando il numero dei gol subiti, sarà complicato migliorare il numero dei gol fatti ma ci proveremo. A fare la differenza saranno le difese. Mi sento di dire che all’interno della squadra c’è entusiasmo e volontà di aggredire il campo. L’esperienza della scorsa stagione sarà il qualcosa in più.

Lo scorso anno contro il Brescia in Coppa Italia abbiamo avuto delle difficoltà, potevamo pagare in termini di delusione e paura, ma la squadra ha reagito molto bene nonostante siamo andate sotto. Le ragazze sono state brave a rimanere calme, tenere il  giusto ritmo agguantando il risultato che ci ha portato entusiasmo. Non è semplice.

Il cambio in panchina del Brescia ha un po’ sorpreso, è stato inaspettato e porterà certamente nuove energie. Continuo a pensare che il Brescia, insieme a noi e altre compagini, darà tutto per ottenere la promozione. È una squadra solida e organizzata, parte con qualche vantaggio rispetto a noi. Domenica sarà un altro Brescia rispetto a quello che ha perso in Coppa Italia.

Abbiamo avuto la fortuna di essere finalmente un po’ più vicini a mister Sarri potendo ammirare il suo lavoro, sul campo è davvero molto bravo. Lui e il suo staff curano ogni particolare e le prestazioni della Lazio lo dimostrano ampiamente. Confrontarci con lui e talvolta anche con i suoi collaboratori in maniera molto discreta, per noi può essere solamente un valore aggiunto”.